BRAINTROPY
Sofisticata cultura dei materiali per borse in costante divenire

Imprese • Views: 861


  • Cultura dei materiali per borse in costante divenire
    Braintropy
  • Cultura dei materiali per borse in costante divenire
    Braintropy
  • Cultura dei materiali per borse in costante divenire
    Braintropy
  • Cultura dei materiali per borse in costante divenire
    Braintropy

 

Da uno dei racconti fantascentifici di Ray Bradbury ha tratto ispirazione il cosiddetto effetto farfalla per cui il minimo battito d’ali di una farfalla è in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo. Braintropy vuole rappresentare la traduzione in accessorio moda dell’effetto farfalla. La It-bag di Braintropy è la Patty Toy la cui caratteristica è appunto quella di poter cambiare la pattina e quindi il volto della propria borsa in base all’occasione e in base all’umore della giornata. Braintropy è una startup nata nel 2014 a Firenze e acquisita nel 2015 dal gruppo Obag di Padova. La caratteristica di componibilità l’ha portata ad una rapida notorietà e posizionato molto in alto il marchio che ad oggi viene distribuito in 200 punti vendita multibrand in Italia. La tradizione artigianale italiana associata ad una sofisticata cultura dei materiali ed una moderna cultura d’impresa ne stanno sostenendo un costante sviluppo il cui prossimo passo è la messa a punto di un modello di retail diretto.

Abbiamo parlato con Alberto Agostinacchio Direttore Generale Braintropy

Ci puoi raccontare come la cultura è la piattaforma fondamentale su cui genera impresa e valore economico Braintropy?
Braintropy fonda le sue radici sulla più raffinata tradizione artigianale italiana caratterizzandosi per una sperimentazione di materiali innovativi che spaziano oltre i pellami italiani per arrivare a tessuti tecnici derivanti dall’abbigliamento sportivo, al legno, alla raffia e a tessuti di fili dorati. Un approccio così aggressivo deve necessariamente poggiarsi su una cultura di prodotto molto solida che parte dalla curiosità verso gli usi e le tradizioni del nostro Paese e che spazia sino alle leggende e le tendenze di paesi esotici e per questo iconici come il Giappone e la Cina.

 Quali “circuiti” virtuosi si innestano tra cultura, occupazione, ricerca, formazione … all’interno della vostra organizzazione?
Il circolo virtuoso è quello di ogni azienda che riesca a creare azienda: sulla nostra cultura del prodotto si poggia un’offerta che si differenzia sul mercato, tutto ciò si associa con la cultura aziendale che concretizza l’offerta a livello commerciale e produttivo. Da questi elementi basilari nasce lo sviluppo dell’azienda e la possibilità di assumere e di effettuare ricerca.

La contaminazione culturale e le sinergie fra “mondi diversi” ritenete possano dare un contributo strategico e determinante nello sviluppo del vostro prodotto?
Come detto, la contaminazione culturale è alla base della nostra cultura di prodotto. In realtà in un mondo globalizzato come il nostro, risulta vincente riuscire ad interpretare in modo personale le tendenze ai quattro angoli del mondo lasciandosi contaminare, riuscendo così a riassumere una sintesi che mantenga la propria unicità.

Possiamo definire il vostro lavoro quale riferimento virtuoso di “un’impresa” che opera nella cultura dell’e-commerce e della Manifattura 4.0?
Braintropy si è sviluppata sin dal suo avvio in mondo in cui social e e-commerce sono elementi costituenti. Ogni collezione, ogni attività è sempre stata legata al mondo social in modo da intercettare un consumatore attento ai segnali forti e non tradizionali e un consumatore abituato a confrontarsi con un mondo digitale in cui poter verificare la credibilità delle offerte su cui “atterra”. Il mondo social e il suo utente consumatore trova poi un sbocco ovvio nell’e-store che per noi è fondamentale e su cui stiamo investendo in modo da rinnovarlo e adeguarlo anche dal punto di vista tecnologico.

Tags: , , , ,

Comments are closed.