PORTEGO | Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design

Imprese • Views: 776

 

  • "Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design"
    Portego_Collezioni
  • "Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design"
    Portego_Laguna
  • "Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design"
    Portego_Collezioni
  • "Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design"
    Portego_Miniportraitselfportrait
  • "Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design"
    Portego_Miniportrait
  • "Dalla Cultura del territorio,oggetti di local Italian design"
    Portego_Flavia_Stefano

 

Portego è un brand di oggetti di design che connette il talento dei designer alla dedizione degli artigiani, in produzioni capaci di esprimere tutto l’amore per l’eccellenza manifatturiera italiana, attraverso un linguaggio dal twist contemporaneo.

Fortemente legato alle specificità del proprio territorio, il Veneto, Portego seleziona i migliori artigiani locali e li coinvolge nella realizzazione di collezioni di design sospese tra contemporaneità ed echi del passato. Il territorio veneto è infatti ricco di distretti manifatturieri specializzati, ognuno con la propria tradizione e identità artigianale: un patrimonio da salvaguardare e da attualizzare attraverso l’alta progettualità di design e il sapere tecnologico e digitale.

Parlano con noi Flavia Testi e Stefano Rossi fondatori e direttori artistici di Portego,

Ci raccontate come la cultura rappresenti la piattaforma fondamentale su cui genera impresa e valore economico Portego?

Il nostro background formativo e professionale spazia tra arte e design industriale per arrivare fino alle produzioni artigianali.

Ed è proprio grazie a quest’ultimo aspetto che ci siamo resi conto di quanto il nostro paese fosse portatore di una magnifica e ricca eredità manifatturiera, frutto di quotidiane sinergie e contaminazioni con la storia del territorio, delle arti che da sempre hanno attinto dall’ambiente naturale circostante e dagli usi e costumi locali, ricchi di influenze da oltre mare e dagli oceani.

Pienamente affascinati da tutto ciò, abbiamo deciso con Portego di iniziare a focalizzarci sul territorio dove siamo cresciuti.

La cultura del territorio è solo un primo, se pur fondamentale, approccio per poter iniziare il processo di ideazione e realizzazione dei prodotti Portego.

Nei nostri prodotti echi del passato e della manifattura tradizionale locale si contaminano con le evoluzioni e i linguaggi attuali, mescolando vecchie e nuove tecniche di produzione e materiali con processi innovativi e interpretazioni contestualizzate all’oggi.

La visione globale del progetto e della sua evoluzione è l’idea alla base della produzione e delle singole collezioni, che parte dalla selezione delle preziose realtà manifatturiere che il territorio custodisce – sintesi perfetta di esperienza nel fare, dedizione al lavoro ed eccellenza realizzativa – e la scelta dei designer più talentuosi, accomunati dalla sensibilità nei confronti della progettualità di design re- interpretata attraverso la tradizione artigianale made in Veneto.

Quali “circuiti” virtuosi si innestano tra cultura, artigianato, design, all’interno del vostro mondo?

Comunicare prodotti di design contemporaneo ad alto contenuto artigianale non si riduce solo in uno sviluppo di campagne marketing e di distribuzione.

L’artigianato, e per noi l’artigianato inserito in un contesto contemporaneo, è ritornato a suscitare grande interesse nel pubblico.

Un pubblico sempre più attento e curioso rispetto al saper fare legato alla storia del territorio. Saper conoscere i propri interlocutori, le loro abitudini e come raggiungerli è un primo grande passo per pianificare una strategia capillare di comunicazione che li coinvolga quotidianamente attraverso materiale visivo accattivante e comprensibile a loro e che li incuriosisca con eventi temporanei internazionali, amplificatori di valori e innovazione.

A tal proposito Portego ha lanciato lo scorso novembre il primo negozio temporaneo Puntaportego a Parigi, proponendo i prodotti delle collezioni del marchio più una selezione di altri oggetti di stampo più tradizionale, provenienti dalle collaborazioni con gli artigiani, proprio per raccontare da dove il processo ha inizio.

Inoltre per mantenere viva la costante ricerca realizzata all’interno di Portego, dal 2018 verrà avviata la prima residenza di design che coinvolgerà designer internazionali e artigiani locali veneti e che darà frutto a una serie di oggetti eseguiti in serie limitata che girerà il mondo, come amplificatore della nostra cultura.

La contaminazione culturale e le sinergie fra “mondi diversi” ritenete possano dare un contributo strategico e determinante nello sviluppo del vostro prodotto?

Da sempre abbiamo scelto di collaborare con designer indipendenti e internazionali, proprio perché portatori di visioni globali, innovative e flessibili, sensibili ai valori che una storia territoriale ha costruito nei secoli e di cui l’artigiano ne è ambasciatore.

Portego in questo fa da legante tra i due mondi, che hanno moltissimo da dare l’uno all’altro, ma che spesso hanno necessità di un mediatore in grado di mantenere attivo il legame e di dare obiettivi chiari.

Possiamo definire il vostro lavoro come esempio di artigianato 4.0, l’artigiano che utilizza le nuove tecnologie per comunicare e vendere portando sempre con sé la cultura del prodotto?

L’artigianato, come molte altre discipline e mestieri, ha bisogno di aggiornare quotidianamente i propri strumenti, per mantenersi competitivo e innovativo sul mercato.

La selezione delle nostre collaborazioni si basa su molti criteri, tra i quali sicuramente la propensione all’innovazione e alla collaborazione con diverse figure professionali (può sembrare scontato, ma non lo è affatto).

Questi aspetti ci permettono di alimentare di continuo la nostra ricerca, mantenendoci “interessanti” al mercato e permettendoci di poter raccontare di noi e di chi lavora intorno a noi quotidianamente.


CONTATTI

www.portego.it

Tags: , , , ,

Comments are closed.